Modifiche dei supplementi per il latte: l’obbligo dell’utilizzo dei tubi flessibili è rimandato di due anni e le superfici destinate alla canapa industriale daranno diritto ai pagamenti diretti. Sono queste le principali novità delle 17 ordinanze agricole modificate approvate dal Consiglio federale mercoledì 3 novembre.

Dal primo gennaio del prossimo anno le superfici destinate alla canapa per l’utilizzo delle fibre a scopo nutrizionale sotto forma di olio o di integratori alimentari daranno diritto ai pagamenti diretti. Dal profilo della promozione, questa produzione agricola sarà quindi equiparata alle altre colture campicole. Le ulteriori colture di canapa, tra cui la canapa CBD, resteranno escluse dai pagamenti diretti.

L’obbligo di utilizzare tubi flessibili è rimandato di due anni

La disposizione relativa allo stoccaggio e allo spandimento di concimi aziendali liquidi è ora parte della prova che le esigenze ecologiche sono rispettate (PER). In caso di inosservanza delle disposizioni sono previste delle sanzioni. Le disposizioni concernenti lo stoccaggio si applicheranno, come previsto, dal 1° gennaio 2022. Per quanto riguarda lo spandimento di concimi, l’entrata in vigore dell’obbligo di utilizzare tubi flessibili a strascico è rimandata al 1° gennaio 2024; data in cui saranno applicabili le rispettive esigenze sancite nell’ordinanza contro l’inquinamento atmosferico. D’intesa con le parti interessate, questo slittamento è stato deciso per rispondere meglio ai timori di una parte del settore e dei Cantoni relativi all’entrata in vigore dell’obbligo di utilizzare tubi flessibili. Le aziende interessate avranno così più tempo per acquistare un’attrezzatura conforme alle prescrizioni; al momento, i termini di consegna sono molto lunghi.

Il supplemento per il latte trasformato diminuisce; sale quello per il latte commercializzato

A causa dell’evoluzione attesa della quantità di latte trasformato in formaggio nel 2022 e dei mezzi finanziari limitati a disposizione, occorre adeguare i supplementi per il latte. Pertanto, il supplemento per il latte trasformato in formaggio è ridotto da 15 a 14 centesimi per chilogrammo di latte.

Questa riduzione è necessaria poiché il credito previsto dal Parlamento nel limite di spesa 2022-2025 non è sufficiente per coprire le uscite in questo comparto. Il supplemento per il latte commercializzato è invece aumentato da 4,5 a 5 centesimi per chilogrammo al fine di utilizzare nella misura maggiore possibile il credito per il latte di latteria, come auspicato dal Parlamento.

La maggior parte delle nuove disposizioni entrerà in vigore il 1° gennaio 2022. La documentazione relativa al pacchetto di ordinanze agricole 2021 è disponibile sul sito Internet dell’UFAG: www.blw.admin.ch/politik/agrarpolitik.

Cristian Bubola