Fusio, Vallemaggia ©Ticino Turismo. Foto: Nicola Demaldi

L’estate è il periodo delle vacanze per eccellenza e tanta gente si domanda “Dove andiamo in vacanza quest’estate?”.
Spesso vengono considerate le località marittime, ma visto l’anno particolare legato alla situazione Covid-19, tanti sono stati costretti a rinunciare a queste destinazioni. Quest’anno si prediligono le vacanze nel nostro paese. Riguardo al turismo svizzero, il canton Ticino viene spesso preso in considerazione per i suoi laghi, le sue città e i grandi eventi, ma non c’è solo questo, perché il Ticino è innanzitutto una regione di splendide valli: Blenio, Leventina, Maggia, Verzasca, Riviera, Centovalli, Onsernone, Colla, Mara, Muggio e chi più ne ha più ne metta.
Perché vale la pena ricordare le valli più discoste? Oltre alla possibilità di scappare dalla canicola della pianura, ci si può rifare gli occhi con i panorami di montagna, così come si può viaggiare percorrendo i tantissimi sentieri a piedi, in auto, in bici, con le teleferiche e le funivie. Ce ne è anche per gli amanti del parapendio, dei tuffi o del sub. Ma non è tutto. Grazie alle nostre aziende agricole, i turisti possono apprezzare il paesaggio dei pascoli curati mentre il bosco avanza piano piano, anno dopo anno. Si possono ammirare i vigneti di collina e gli animali, e sempre più spesso è possibile fare acquisti genuini e a km zero nei negozietti self-service e di vendita diretta delle fattorie.
Svariate attività agrituristiche permettono di gustare e soggiornare nelle nostre valli in modo autentico e rurale. Ma quali altre attrazioni si possono trovare? Oltre alla possibilità di soggiornare in camera, appartamento, casa di vacanza, dormitorio o in un tipico rustico o roccolo, si può anche dormire sulla paglia, in una yurta, in un antico carro o in una botte, oppure nella propria tenda o nel proprio camper.

Per i buongustai c’è davvero da leccarsi i baffi: formaggi, burro e fomaggini, formaggi DOP, vari tipi di carne, salumeria, insaccati, ottimi vini, grappe, conserve, marmellate, sciroppi, uova, miele, prodotti dell’orto e del frutteto (anche antiche varietà ProSpecieRara) ma anche polenta macinata a pietra e pane fatto in casa. Per chi non è ancora sazio: gelati e dolci. Spesso gli agriturismi vendono anche piatti pronti da asporto, per andare incontro ai clienti che, per via della vita frenetica, non hanno il tempo di cucinare. Oppure prodotti non alimentari alle erbe selvatiche e aromatiche, come saponi e cosmetici naturali e biologici. Tutte queste leccornie si possono gustare direttamente nell’agriturismo, preparate con cura e attenzione a partire da un’ottima materia prima, per colazione, brunch, pranzo, cena, degustazioni di piatti freddi o caldi, manifestazioni, eventi o feste. Esiste la possibilità di organizzare riunioni e seminari.
Per la gioia dei bambini, gli animali che si possono trovare in valle sono: mucche, pecore, capre, cavalli, asini, maiali, galline, tacchini, conigli, anatre e altri animali da cortile (razze più e meno tipiche) ma anche gatti e cani, oltre ai cani da protezione delle greggi per cercare di scacciare il lupo. Oppure lama, yak e daini. Quasi tutti in valle e in montagna perché la tradizione ticinese della transumanza fa sì che gli animali d’estate non si trovino in stalla sul piano.

Si può inoltre partecipare alla vita quotidiana delle famiglie contadine (mungitura, vendemmie, raccolta, fienagione, ecc.). Vengono offerte visite guidate e scolastiche come “Scuola in fattoria”, feste organizzate dall’azienda, colonie didattiche, corsi di cucina, corsi sulle erbe montane, possibilità di visitare i mulini. Inoltre svariate possibilità di escursioni, itinerari etnografici, percorsi per mountain bike e svago nella regione. Si possono trovare anche piccole perle come piscine in montagna.
L’esperienza del trekking con i lama, che insegna che sul lama non si sale ma si accompagna lungo magnifici sentieri all’insegna del rispetto dell’animale e della natura. Vengono offerte passeggiate (p.es. montana west) e trekking (cavalli, capre) corsi di equitazione per bambini, corsi per la fabbricazione di trapunte e per la filatura della lana. A disposizione degli ospiti i prodotti stagionali dell’orto. Offerta di campi estivi per bambini e ragazzi e primo lavoro in agricoltura con il programma Agriviva.

Spero tanto che questa variata offerta degli agriturismi delle nostre valli vi abbia invogliato a trascorrere qualche giorno, o forse un’intera settimana, nelle nostre valli e tra le montagne a visitare i nostri cari contadini. L’intera offerta agrituristica è consultabile sul sito www.agriturismo.ch e sul nostro catalogo “Casa mia è casa tua”.

Anita Tomaszewska